Le 6+1 regole d’oro per curare i Gerani

Vi è mai capitato di non riuscire a capire perché la vostra amica ha il balcone pieno di gerani e a voi non durano molto? Vuoi sapere come avere una fioritura bella e ricca di gerani sul tuo balcone?

I gerani non hanno bisogno di grande cure ma ci sono delle regole basilari che bisogna rispettare.

Ecco le 5+1 regole essenziali per curare i Gerani

1) Luce solare

Mettete le piante nelle zone con molta luce solare: in caso contrario la fioritura si presenterà scarsa o assente. Nonostante le vostre costanti premure nei confronti della pianta, se il vaso è posizionato a mezz’ombra, i gerani non riusciranno a fiorire con forte vigore.

2) Gerani in autunno e inverno

Utilizzate vasi poco ingombranti perché le radici non necessitano di molto spazio. I vasi compatti saranno più facili da spostare al riparo. Riparate i gerani dal vento e dal freddo con i fogli di tessuto non tessuto oppure se abitate in zone molto fredde spostateli in luoghi riparati.

3) Concimate i gerani

I gerani vanno concimati, soprattutto quando coltivati in vaso.

Per la concimazione potete utilizzare dei fondi di caffè. Onde evitare di rischiare di trascinare nel terreno delle muffe, sarà opportuno seccare prima i fondi di caffè al sole per poi spargerli con cura nel terreno. I fondi di caffè sono un buon rimedio per il mantenimento della pianta.

In vista della fioritura e con l’aumento delle temperature d’inizio primavera, potete fornire alla pianta del concime specifico.

4) Piccole attenzioni settimanali

Settimanalmente, osservate i vostri gerani. Estirpate le foglie morte e i fiori ormai secchi con una forbice da giardino.

Nel recidere le parti vegetali morte, fate attenzione a praticare un taglio netto a circa 1 cm dall’attaccatura del fusto. In questo modo eviterete di graffiare i rami, evitando così di esporre la pianta agli attacchi dei parassiti. Nell’ideale dovreste tagliare i rametti con forbici specifiche da giardinaggio ma nella pratica, potete usare qualsiasi forbici affilate ma solo dopo esservi assicurarti che siano ben disinfettate.

5) Il rinvaso

Rinvasate i gerani ogni anno, scegliendo un vaso solo di poco più grande del precedente. In realtà, il rinvaso annuale dei gerani è consigliato per il ricambio di suolo.

Utilizzate un terriccio di torba e terra argillosa, in commercio sono reperibili terricci specifici per gerani.

Aggiungete periodicamente un pizzico di carbonato di calcio per alzare il ph del terreno: non può che arrecare beneficio alla pianta. Al contrario dei concimi che sono necessari, il carbonato di calcio può essere sostituito con della cenere di legna. Se avete un camino, potete aggiungere della cenere naturale al terreno del vaso e irrigare.

6) L’acqua

Annaffiate i gerani nelle giornate più tiepide appena cala il sole. In primavera e in estate, i gerani devono essere bagnati spesso; il terriccio non deve mai essere asciutto.

Non annaffiate mai la sera, soprattutto in autunno e con gli albori della primavera. La temperatura scende abbastanza da gelare l’acqua nel terreno, provocando sofferenza alle radici.

Non versate mai troppa acqua sul terreno. L’annaffiatura deve essere graduale e lenta, lasciando pertanto scorrere lentamente l’acqua sotto le foglie.

Evitate di bagnare le foglie.

 

L’AMORE

Queste sono le regole da seguire per avere una bella fioritura di gerani, manca però un ingrediente importante. L’amore ricordatevi sempre che le vostre piante riconoscono le persone che le amano veramente

Share this: